×

28
Platanus sp.


È l'albero 28 del censimento arboreo del Comune di Alatri è stato registrato il 29/03/2019 nell'area alberata: Piazzale Della Libertà, è alto 10 metri e misura 212 centimetri di circonferenza.

Presenta la seguente potatura: In passato è stata adottata la tecnica della capitozzatura.

Per quanto riguarda lo stato fitopatologico, l'albero presenta: carie del legno, Corythucha ciliata con i seguenti danni: cavità su rami, depigmentazione fogliare seguita da scarsa attività fotosintetica con caduta prematura delle foglie.

Questo albero è da monitorare.

Il prossimo controllo sull'albero è previsto il giorno 27/08/2021.

Note sul genere: Platanus (L., 1753) è l'unico genere di piante appartenente alla famiglia delle Platanacee (T.Lestib., 1826), originario di America centro-settentrionale e bacino del Mediterraneo orientale. I platani sono alberi monumentali molto apprezzati come piante ornamentali per decorare viali, parchi e giardini di notevoli dimensioni, nonché per l'arredo urbano grazie alla notevole resistenza allo smog delle metropoli.
da Wikipedia

Identificativo: 28
Data censimento: 29/03/2019
Circonferenza: 212 cm
Altezza stimata: 10 m
Nome botanico: Platanus sp.
Nome comune: Platano
Potatura: In passato è stata adottata la tecnica della capitozzatura
Area alberata: Piazzale Della Libertà
Foglio: a38
Particella: 36
Tavola: 8
Coordinate: 41°43'39.7488" N, 13°20'41.55" E
Stato fitopatologico: carie del legno, Corythucha ciliata
Danni: cavità su rami, depigmentazione fogliare seguita da scarsa attività fotosintetica con caduta prematura delle foglie
Prossimo controllo: 27/08/2021

Anomalie e criticità

  • 11/07/2019

    L'ALBERO 28  HA SUBITO UN DISTACCO DI UNA BRANCA PRINCIPALE . TALE BRANCA INDEBOLITA DALLA CARIE DEL LEGNO HA CEDUTO SOTTO LA FORZA DEL VENTO. ATTUALMENTE L'ALBERO VA TENUTO SOTTO OSSERVAZIONE ED EVENTUALMENTE DOPO INDAGINI BIOMECCANICHE PIU’ APPROFONDITE SE E' NECESSARIO, SE NON CI SONO I PARAMETRI DI SICUREZZA, ABBATTUTO.

  • 16/11/2019
  • In data 19 maggio 2020 durante il monitoraggio ordinario si riscontra la necessità di effettuare un' indagine approfondita visiva e strumentale della pianta per determinare la classe di propensione al cedimento